Siete quiUfficio tributi / Aliquote IMU e TASI

Aliquote IMU e TASI


Calcolo IMU-TASI

Anche per l'anno 2017 sono confermate le aliquote IMU e TASI già in vigore per l'anno 2016 come di seguito riassunto:

TIPO DI IMMOBILE IMU TASI
Abitazione principale e assimilate (Cat. da A2 ad A7) e relative pertinenze1 Esente Esente
Abitazione principale di pregio (Cat. A/1, A/8, A/9) e relative pertinenze1 0,45% Esente
Abitazione principale di pregio (Cat. A/1, A/8, A/9) e relative pertinenze1 0,85% con base imponibile ridotta del 50%2 Esente
Altre abitazioni (immobili Cat. A tranne A/10) 0,85% Esenti
Cat. A/10 - Uffici e studi privati 0,85% Esente
Cat. C/1 - Negozi e botteghe 0,85% Esente
Cat. C/2 - Magazzini e locali di deposito 0,85% Esente
Cat. C/3 - Laboratori per arti e mestieri 0,85% Esente
Cat. C/6, C/7 - Stalle, scuderie, rimesse, autorimesse - Tettoie 0,85% Esente
Cat. B, C/4, C/5 - Fabbricati comuni 0,85% Esente
Cat. D, tranne D/5 e D/10 - Immobili industriali e commerciali 0,85% Esente
Cat. D/5 - Istituti di credito ed assicurazioni 0,85% Esente
Fabbricati rurali ad uso strumentale all'attività agricola (D/10) Esenti 0,10%
Fabbricati rurali ad uso strumentale all'attività agricola (Cat. A, C/2, C/6, C/7) Esenti 0,10%
Aree fabbricabili 0,85% Esenti
Terreni 0,85% Esenti
Terreni agricoli posseduti e condotti da operatori iscritti a previdenza agricola 0,85% Esenti

 

Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2 (cantine, soffitte, solai), C/6 (stalle, posto auto, autorimesse senza fini di lucro), C/7 (tettoie chiuse o aperte) nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo.

Per usufruire della detrazione del 50% della base imponibile occorrono i seguenti requisiti:

  1. Il comodato deve essere tra parenti in linea retta entro il 1° grado (genitori e figli);
  2. L'immobile concesso in comodato deve essere utilizzato come abitazione principale dal comodatario;
  3. Il contratto deve essere registrato (anche in forma verbale) presso l'Agenzia delle Entrate;
  4. Il comodante, oltre all'immobile concesso in comodato, può possedere al massimo un altro immobile abitativo sull'intero territorio nazionale (oltre alle eventuali pertinenze), che deve essere adibito a propria abitazione principale;
  5. Il comodante deve avere residenza anagrafica e dimora abituale nello stesso Comune in cui si trova l'immobile concesso in comodato;
  6. Il comodante deve presentare la dichiarazione IMU entro il 30 giugno dell'anno succesivo a quello in cui intende applicare la detrazione per la prima volta.
AllegatoDimensione
Tabella riassuntiva dei valori minimi delle aree edificabili (testo coordinato tra quanto approvato con le delib. di G.C. n. 21 del 10/03/2017 e n. 25 del 28/03/2017)76.33 KB
Perimetrazione area centale Cartura3.92 MB